Come creare un media kit

0

Se sei intenzionato a guadagnare online grazie ai social oppure vuoi collaborare con brand e aziende grazie ad Instagram, devi disporre di un media kit (o press kit). 🙂

Perché? Un media kit racchiude tutte le tue informazioni utili e ed è molto utile per mostrare la tua serietà e professionalità che puoi offrire alle aziende con cui vuoi collaborare.

In questo articolo vedremo quindi come creare un media kit, cosa deve includere e alcuni template per darti un’idea del design.

Cos’è un media kit e perché è utile?

Pensa al media kit come se fosse il tuo biglietto da visita, curriculum e portfolio in un unico documento.

Che tu sia un influencer, un blogger, uno Youtuber o un fotografo, avere un documento come il media kit che rappresenti tutti i tuoi lavori, i risultati e i tuoi obiettivi futuri è molto importante per poter collaborare con brand.

Spesso le aziende, prima di affidare il lavoro ad un influencer, richiede proprio questo file dove è possibile trovare tutti i dati utili della persona in questione.

E questo non vale soltanto per chi ha migliaia di follower sui social, poiché le aziende stanno collaborando molto anche con micro e nano influencer.

Quindi hai se hai un pubblico di nicchia e hai intenzione di lavorare online, hai bisogno di un media kit.

Come creare un media kit

Quando crei un media kit devi pensare non solo alle informazioni da inserire al suo interno, ma anche al design.

Iniziamo vedendo cosa dovresti includere nel tuo media kit e quali sono le informazioni importanti che non dovrebbero mancare.

Chi sono

Proprio come la tua biografia su Instagram, la sezione “chi sono” è fondamentale anche per un media kit.

È la prima cosa che un brand o un’azienda leggerà, quindi assicurati che ti rappresenti pienamente e che lo faccia nel migliore dei modi.

Quindi presentati in breve e spiega cosa fai, le tue esperienze lavorative e scolastiche, le tue passioni e i tuoi obiettivi.

Prenditi tutto il tempo di cui hai bisogno per modificare la tua biografia finché non sarai soddisfatto al 100%.

Includi anche una tua foto professionale in modo che chiunque legga la tua biografia possa dare un volto al tuo nome.

Collaborazioni passate

Se hai già fatto delle collaborazioni in passato inseriscile, così che le aziende che vorranno collaborare con te potranno vedere i tuoi lavori precedenti.

Se hai delle recensioni positive delle aziende con cui hai collaborato non esitare ad inserirle, possono soltanto aiutare in questo caso.

Se non hai mai collaborato con un brand o azienda in passato, non preoccuparti. Potresti inserire una sezione dedicata ai tuoi migliori lavori svolti online: possono essere i migliori video del tuo canale Youtube, i tuoi migliori articoli scritti per blog, le tue migliori foto che hai scattato in un viaggio (molto utile nel settore travel) o video che hai girato, editato e montato.

Mostra le tue capacità, fai capire che ci sai fare anche se non hai avuto alcun tipo di collaborazione con altri brand prima. Fai capire perché dovrebbero sceglierti e il valore che puoi dare loro in caso di una collaborazione.

Statistiche

È importante che tu condivida le statistiche dei tuoi profili social e che lo faccia nel modo più chiaro e trasparente possibile.

Brand o aziende che vogliono collaborare con te stanno acquistando pubblicità da fare sui tuoi social, dunque devono sapere che tipo di utenti vedranno il loro prodotto.

Assicurati quindi di inserire il numero dei follower per ogni profilo social che hai, il tasso di engagement, la copertura e i dati demografici dei tuoi follower.

Per il tasso di engagement del tuo profilo Instagram ti consiglio di utilizzare Ninjalitics, che ti mostra tutti i dati del tuo profilo.

Per i dati demografici, invece, trovi tutto nelle sezione statistiche dei tuoi profili social.

Se hai anche un blog dove racchiudi tutti i tuoi contenuti, ti consiglio di inserire le statistiche anche di quest’ultimo. Puoi trovare tutto ciò che ti serve da Google Analytics.

Contatti e link

In questa sezione inserisci i link dei tuoi profili social, così da rendere più semplice la visualizzazione dei tuoi account a chi legge il media kit.

Assicurati di inserire anche un indirizzo e-mail dove le aziende possono contattarti.

Template per creare un media kit

Bene, ora che abbiamo visto che tipo di informazioni inserire all’interno di un media kit vediamo come creare la grafica di quest’ultimo e strutturare il tutto.

Il tool che ti consiglio di utilizzare per creare il media kit è Canva.

Su Canva ti basterà scrivere ‘Media Kit’ nella barra di ricerca per trovare tantissimi template da cui prendere spunto.

Template Media Kit Canva
Alcuni template per media kit disponibili su Canva

Scegli il template che più ti piace e inserisci le tue informazioni negli appositi spazi. Ti assicuro che in pochissimo tempo avrai un media kit professionale.

Conclusioni

Bene, abbiamo visto dunque come creare un media kit professionale in pochissimi minuti utilizzando i template di Canva.

Ti assicuro che le aziende a cui invierai il tuo media kit vedranno di buon occhio questo documento super professionale in cui possono trovare tutti i dati utili per valutare una possibile collaborazione con te.

Se vuoi un parere sul tuo media kit, una volta finito, non esitare a scrivermi: sarò felice di aiutarti. 😉

[Voti: 0   Media: 0/5]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui