Come trovare hashtag per Instagram

Gli hashtag sono ancora molto efficaci per ottenere più visite ed engagement sui post del tuo profilo Instagram.

Alcune volte è possibile raggiungere addirittura più persone con gli hashtag che tutti i tuoi follower su Instagram. Quindi vale davvero la pena creare una buona strategia e usare gli hashtag nel miglior modo possibile per far crescere il tuo account.

In questa guida vedremo come trovare hashtag per Instagram ottenere più follower e migliorare l’engagement del tuo profilo Instagram.

Hashtag per Instagram: come trovarli

Trovare hashtag per Instagram
Come trovare gli hashtag per Instagram

Instagram ha subìto numerosi cambiamenti, tra cui nuove funzionalità come l’account ‘Creator’ con nuove statistiche e IGTV, una specie di YouTube su Instagram.

L’uso e l’importanza degli hashtag è rimasto invariato e usarli nei tuoi post è ancora uno dei modi migliori per farti notare dalle persone su Instagram.

Come funzionano gli hashtag su Instagram

Ogni post che crei può essere accompagnato da una didascalia e fino a 30 hashtag (che puoi decidere di metterli nella didascalia oppure nel primo commento una volta pubblicato la foto o il video) e questi aiutano a far scoprire agli utenti, che non ti seguono, i tuoi contenuti.

La scelta degli hashtag da usare ovviamente dipende dalla tua nicchia: se sei un food blogger, userai solo quelli inerenti al tuo profilo per evitare di intercettare persone non interessate a questo argomento. Questa regola vale ovviamente per tutte le nicchie.

Passando ad un profilo aziendale, Instagram ti dà la possibilità di analizzare le statistiche dei tuoi post e, quindi, di vedere quante visualizzazioni il tuo post ha avuto tramite la home, quanti dai tuoi follower, dagli hashtag, dalla sezione ‘Esplora’ e altro.

Queste statistiche ti faranno capire, tra le altre cose, se hai scelto o meno gli hashtag giusti e se stanno funzionando.

Leggi anche: I migliori hashtag di Instagram del momento

Usa un hashtag personalizzato

Un’altra funzionalità che Instagram ha aggiunto nel 2018 è la possibilità di seguire gli hashtag e restare aggiornato su vari argomenti di proprio interesse.

Questa funzione è davvero molto utile se hai un brand e puoi spingere i tuoi follower ad usare e seguire il tuo hashtag personalizzato.

In cambio potresti fare un repost sul tuo profilo delle foto più belle che i tuoi follower pubblicano con il tuo hashtag, incoraggiando ad usarlo sempre di più.

Leggi anche: Come aumentare l’engagement su Instagram

Aggiungi hashtag cliccabili alla tua biografia

Puoi aggiungere hashtag e nomi utente cliccabili alla tua biografia di Instagram.

Questa funzione ti aiuterà a mostrare subito l’hashtag del tuo brand per spingere gli utenti ad usarlo, oppure potresti usarlo per promuovere un prodotto o un servizio.

Come trovare gli hashtag giusti per il tuo profilo

Ci sono molti modi per trovare gli hashtag giusti per il tuo profilo e la tua nicchia, tra cui: manualmente direttamente su Instagram oppure con l’uso di alcuni tool.

Manualmente è possibile farlo tramite la casella di ricerca su Instagram: inizia scrivendo un hashtag inerente alla tua nicchia e una volta cliccato sull’hashtag ti verranno mostrati alcuni suggerimenti.

Scegli gli hashtag che più ti interessano (più avanti ti spiegherò quanti e quali utilizzare) e segnali sul bloc notes del tuo smartphone.

Ripeti l’operazione usando più parole chiave e segna gli hashtag che ti interessano.

Se invece vuoi affidarti ai tool puoi usare qualcuno come All Hashtag.

Il migliore tra tutti quelli che ho provato, però, è Flick, che permette di analizzare ogni minimo dettaglio di un hashtag: dalla competitività alla media dei like che ricevono i post degli hashtag che vuoi utilizzare, fino ad arrivare a quante persone potresti raggiungere utilizzando quei specifici hashtag.

Su alcuni profili dove ho fatto alcuni test le impressions dagli hashtag sono aumentate di circa il 20% rispetto alle combinazioni utilizzate in precedenza ricercate manualmente o con tool gratuiti.

Inoltre utilizza le API ufficiali di Instagram, quindi è un tool sicuro e non correrai alcun rischio.

Inoltre puoi anche programmare i tuoi contenuti e, cosa molto interessante, farti aiutare dall’intelligenza artificiale nel creare post e tanto altro.

Clicca qui per provare Flick gratuitamente per 7 giorni.

Quanti e quali hashtag utilizzare su Instagram?

Abbiamo già visto che gli hashtag possono portare ad aumentare il tuo engagement e attrarre nuovi follower, ma per avere tutto questo bisogna saper usare quelli giusti.

Usando hashtag non pertinenti al tuo profilo, infatti, non farai altro che attrarre persone non interessate ai tuoi contenuti e finirai per scatenare l’effetto contrario.

Altra cosa da ricordare: utilizzare solo hashtag popolari non ti farà avere un un sacco di ‘Like’ e commenti, ma il contrario.

Bisogna utilizzare gli hashtag di nicchia dove è più semplice essere notati o usare la strategia dei 10 hashtag grandi, 10 medi e 10 piccoli.

Ovvero usare 10 hashtag con non più di 100.000 post, 10 hashtag tra i 100.000 e i 500.000 post e il restante oltre i 500.000 post.

A dire il vero la ‘regola’ (si fa per dire) prevedeva hashtag con un numero di post differente e più alto, ma personalmente mi sono trovato meglio con questa strategia.

C’è anche chi dice che ne devono essere 7 invece di 10 hashtag: quindi 7 grandi, 7 medi e 7 piccoli per un totale di 21 hashtag. Chi dice di usarne non più di 10, chi ne usa solo 2 o 3.

Lo stesso CEO di Instagram di recente ha detto, rispondendo ad una domanda di un utente proprio su quanti hashtag utilizzare nei post, di non superare i 3 o 4 hashtag.

Insomma bisogna sperimentare e vedere quanti hashtag fanno al caso tuo. Se 30 hashtag ti sembrano troppi puoi optare per la strategia dei 21 hashtag, divisi sempre per grandi, medi e piccoli.

Se invece hai 30 o più hashtag pertinenti e di qualità che puoi usare e alternare allora nessun problema, usali e sperimenta.

Leggi anche: Come funziona l’algoritmo di Instagram

Ricerca il tuo target

Come dicevo prima, mettere qualche hashtag a caso o usare i più popolari non serve a niente. Bisogna quindi sapere a quali persone vuoi mostrare i tuoi contenuti, dopodiché si va alla ricerca degli hashtag più adatti al tuo profilo.

Spia i tuoi competitors

Dare un’occhiata a cosa fanno i tuoi competitors e vedere quali hashtag usano può farti capire cosa funziona e cosa invece no ed evitare di fare i loro stessi errori.

Potresti vedere quali hashtag usano per non usare gli stessi o prendere spunto per aggiungere hashtag a cui non avevi pensato.

Leggi anche: Come aumentare follower su Instagram

Conclusioni

Abbiamo visto quindi come trovare gli hashtag per Instagram e come l’uso strategico di questi è un ottimo modo per connettersi con potenziali clienti e follower. Tu invece quanti hashtag usi?

Conosci altre tecniche o strumenti per raggiungere risultati concreti? Fammelo sapere lasciando un commento.

Articoli correlati

Ultimi articoli