Instagram protegge i minorenni con nuovi sistemi di sicurezza

0

Instagram protegge i minorenni dai malintenzionati con nuovi sistemi di sicurezza che saranno presto implementati all’interno della piattaforma.

Instagram, infatti, bloccherà la possibilità agli adulti di inviare messaggi ai minori di 18 anni, a meno che quest’ultimo non segua il suo profilo.

Per tutelare sempre più i giovani utenti del social, Instagram non si è limitato solo a questo nuovo sistema. Infatti potrebbero esserci altre limitazioni se, durante una conversazione di un minore con un maggiorenne (che il minore segue su Instagram), il comportamento dell’adulto viene considerato “sospetto”.

Leggi anche: Come recuperare un profilo Instagram compromesso

In questo caso viene mostrato un messaggio al minore di 18 anni dove viene chiesto se conosce realmente la persona con cui sta conversando, consigliando come gestire la situazione ed evitare di condividere foto, video o informazioni personali.

Instagram protegge i minorenni con nuovi sistemi di sicurezza
Instagram protegge i minorenni con nuovi sistemi di sicurezza

Se l’intelligenza artificiale riterrà “sospetto” il comportamento dell’adulto, al minorenne verrà mostrato l’avviso. Gli sviluppatori stanno anche lavorando a nuovi sistemi che riusciranno a rivelare l’età di un utente grazie all’intelligenza artificiale, per proteggere i minori che mentono sulla loro data di nascita.

Instagram incoraggerà gli adolescenti a cambiare le impostazioni della privacy con degli avvisi, come utilizzare il profilo privato piuttosto che pubblico.

Il social ha creato anche una guida per i genitori, che spiega come proteggere i propri figli e come impostare il profilo di un minore per la sua sicurezza. La guida non è ancora disponibile in lingua italiana, ma verrà tradotta a breve.

Teoricamente i minori di 13 anni non possono registrarsi sui social, ma ci sono diversi modi per aggirare questo limite, come inserire una finta data di nascita.

Leggi anche: Come funziona l’algoritmo di Instagram

I più giovani sono inclini ad utilizzare i social in modo anche inconsapevole, senza mettere in conto eventuali rischi che si corrono. Su Instagram ci sono molti giovanissimi, anche minori di 13 anni che con qualche “trucchetto” riescono comunque ad iscriversi al social.

Riusciranno questi nuovi sistemi a proteggere i più giovani? Cosa ne pensi?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui