Piattaforme print on demand: quali sono le migliori?

0

Il print on demand è un metodo davvero molto semplice per guadagnare online, ma che ha bisogno di una continua ed elevata dose di creatività.

Il print on demand è infatti accessibile a tutti e se sei capace di utilizzare programmi di editing è possibile iniziare davvero a costo zero.

In questo articolo vediamo quali sono le migliori piattaforme print on demand per iniziare a guadagnare online.

Le migliori piattaforme print on demand

Ci sono diverse piattaforme print on demand, alcune meglio di altre e tante con pro e contro differenti. Molti, per esempio, oltre ai classici prodotti di abbigliamento, offrono anche prodotti più originali e diversi dalle altre piattaforme concorrenti. Tutto questo per distinguersi e dare più scelta agli utenti sui prodotti da personalizzare.

Proprio per questo motivo io consiglio di non focalizzarsi soltanto su una sola piattaforma, ma proporre prodotti differenti su diverse piattaforme.

Ma quali sono le migliori piattaforme print on demand? Di seguito puoi trovare quelle che mi sono ritrovato ad usare negli ultimi anni e che mi sento di consigliarti:

Printful

Printful è una delle migliori piattaforme di print on demand al mondo in quanto puoi collegarlo a store come: Shopify, Etsy, Amazon, Ebay, Wish e, se hai un blog oppure hai intenzione di crearlo, anche a WooCommerce e tanti altri.

Ha magazzini sia negli Stati Uniti che in Europa e la spedizione in Italia dei prodotti va dai 3 ai 7 giorni.

Il profitto dipende dai prodotti che deciderai di vendere (sono disponibili oltre 200 prodotti diversi su Printful) e dallo store che utilizzerai.

Ma ti assicuro che questa piattaforma è super professionale ed offre una vasta disponibilità di opzioni che altri non offrono.

L’unica nota negativa è che bisogna collegarlo ad uno store esterno come, appunto, Shopify o simili: dunque potrebbe esserci bisogno di un investimento iniziale (si parla di circa €50 scarsi) per fare l’abbonamento.

Printify

Printify offre più di 300 prodotti diversi da poter vendere ed il suo funzionamento è molto simile a Printful. Anche in questo caso è possibile collegare il proprio store Shopify, Etsy, Ebay oppure il proprio blog. Non è presente, invece, l’integrazione con Amazon.

I tempi di spedizione sono leggermente più lunghi di Printful, ma la qualità è comunque ottima.

Teechip

Questa è la prima piattaforma che ho utilizzato e che tutt’ora utilizzo per alcuni progetti. Tra tutti è la piattaforma che offre i prodotti a prezzo più basso ed è possibile, quindi, ottenere un maggior profitto.

È possibile vendere i prodotti direttamente sulla piattaforma, senza dover collegare esclusivamente uno o più store di terze parti ed è disponibile anche in Italiano.

Ti consiglio Teechip quindi se vuoi iniziare a guadagnare con il print on demand senza spendere un soldo.

Nel corso degli anni ha ricevuto molti aggiornamenti importanti che hanno migliorato la piattaforma e continuano a farlo offrendo anche dei bonus ai venditori e un sistema di punti dove è possibile poi riscattare dei premi.

Offre inoltre la possibilità di fare upsell, utile per aumentare il valore del carrello medio, e di fare dei bundle tra due tuoi prodotti.

Anche in questo caso i tempi di spedizione possono essere un pò lunghi, fino ad arrivare a 2 settimane nei periodi festivi.

Leggi anche: Come guadagnare con il print on demand

Hoplix

Hoplix, per quanto mi riguarda, è la migliore piattaforma italiana attualmente per il print on demand.

Ci sono tantissimi gadget disponibili ed è possibile creare sia uno store personalizzato gratuito che integrarlo con Shopify, Amazon e altre piattaforme esterne.

Anche in questo caso, dunque, è possibile iniziare a costo zero.

Teespring

Teespring è forse la piattaforma più famosa di print on demand, anche se ha perso un pò di strada rispetto ai concorrenti.

Ha uno store interno e offre la possibilità di crearne uno gratuito, quindi senza bisogno di investire in abbonamenti o altri costi iniziali.

I prezzi dei prodotti base (quindi della materia prima) sono un pò più alti rispetto alla concorrenza, e questo lascia meno margine di profitto ai venditori.

Conclusioni

Bene, abbiamo visto le migliori piattaforme print on demand per iniziare a guadagnare online e cimentarsi in questo mondo.

Se vuoi iniziare questo percorso ho scritto un piccolo e-book dove ho raccontato la mia esperienza con il print on demand, includendo anche idee, consigli ed errori da evitare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui