Fare SEO su Instagram: 8 tecniche per migliorare il tuo profilo

0

Sapevi che esiste un modo per fare SEO su Instagram?

“No dai Francè, non basta fare SEO su Google?! Ora devo mettermi anche a fare SEO su Instagram?”

Tranquillo, non è così difficile come sembra: sono soltanto delle regolette da tenere a mente per far trovare i tuoi post più facilmente.

Sei pronto? Iniziamo!

Fare SEO su Instagram aiuta ad incrementare la crescita organica del tuo profilo. Vediamo come:

1. Ottimizza il tuo profilo Instagram

Il primo passo da fare per aumentare la crescita organica del profilo Instagram è… ottimizzarlo. Se le persone che visitano il tuo profilo trovano un account non curato, fare SEO su Instagram a cosa servirà? I visitatori lasceranno il tuo profilo senza seguirti.

Come ottimizzare, quindi, il tuo profilo?

Spesso molti mettono da parte queste basi per passare agli step successivi perché si vuole tutto e subito, ma senza queste basi si rischia di non avere Follower e interazioni.

2. Includi la parola chiave nel nome utente

Per ottenere una maggiore visibilità quando una persona ricerca una determinata parola chiave, la cosa da fare è quella di includere una parola chiave nel nome utente e nel nome del tuo profilo Instagram.

Se, per esempio, gestisci il profilo di un ristorante andrai ad inserire un qualcosa come @ristorantenome o @nomeristorante.

Se sei, sempre per fare un esempio, un avvocato potresti inserire la parola chiave in questo modo @avvocatonomecognome o @nomecognomeavvocato.

Quindi se una persona va ad inseirre nella barra di ricerca di Instagram la parola “ristorante” o “avvocato”, come gli esempi fatti sopra, avrai una possibilità in più di comparire in alto in quella ricerca.

3. Usa le tue parole chiave secondarie nella biografia

Bene, ora che hai scritto la parola chiave principale nel tuo nome utente, puoi scrivere delle parole chiave secondarie nella tua bio.

In alcuni casi può anche non essere obbligatoria, ma se gestisci un profilo di una pasticceria, per esempio, potresti inserire una parola chiave come ‘torte nuziali’ o ‘panettoni artigianali’.

Se qualcuno va a cercare quindi anche una di queste parole chiave secondarie, il tuo profilo potrebbe comparire tra i primi posti nelle ricerche.

4. Usa hashtag come se fossero parole chiave

Per farti scoprire tramite gli hashtag, oltre a cercarne di adatti per il tuo profilo e per la tua nicchia, dovresti usare anche hashtag personalizzati che possono essere il nome del tuo brand o nome utente, oppure un hashtag inerente al post che stai per pubblicare.

Questo aumenta la possibilità di farti trovare (a differenza di usare sempre gli stessi hashtag).

5. Storytelling

Una delle ‘armi’ più potenti da utilizzare sui social è sicuramente lo storytelling.

Quando fai storytelling su Instagram, inserisci anche delle parole chiave secondarie inerenti al post che devi pubblicare così da creare una didascalia coinvolgente per attirare nuovi follower e soddisfare quelli che già ti seguono.

6. Approfitta dell’Alt Text

L’alt text di Instagram è una funzionalità molto simile (se non uguale) a quella dei blog e siti web quando si inserisce una foto all’interno di un articolo.

Si può sfruttare quindi questa funzione per dare un titolo alla foto che stai per pubblicare (o hai pubblicato) su Instagram.

Per questa funzione devi cliccare su ‘Impostazioni avanzate’ nella schermata prima di pubblicare la foto.

Una volta fatto, scorri verso il basso e scrivi il tuo alt text. Dopo aver scritto il tuo testo alternativo, condividi la tua foto normalmente.

Lo so che ti stai chiedendo “Quali sono i vantaggi? A che serve sto passaggio?”.

I vantaggi di scrivere un alt text sono gli stessi, come dicevo sopra, che ha un sito web: se usato su un blog è possibile posizionarsi meglio su Google, usato su Instagram, invece, aiuterà l’algoritmo a conoscere i dettagli di un post per avere maggiore visibilità.

7. Analizza le statistiche

Se è la prima volta che usi queste tecniche SEO su Instagram per crescere in modo organico, allora dovresti analizzare le statistiche per capire se questa nuova strategia sta funzionando come si deve.

Come per qualsiasi strategia, analizzare i dati ti fa capire se qualcosa funziona oppure è da migliorare. Tenere sotto controllo le statistiche di farà capire quali contenuti funzionano e quali invece no.

8. Tecniche da evitare

Quando si parla di SEO la prima cosa che viene in mente è Google. Devi sapere che Google non è l’unico a penalizzare gli utenti che utilizzano tecniche ‘illegali’ per posizionarsi meglio: lo stesso lo fanno anche i social.

Basta pensare a cos’ha fatto Instagram a tutti gli utenti che utilizzavano bot.

Ma quali sono le cose da evitare per non essere penalizzati ed avere lo shadowban su Instagram? Vediamole di seguito:

  • Copiare contenuti da altri account
  • Usare i bot
  • Seguire o non seguire più account troppo in fretta
  • Comprare follower

Fare SEO su Instagram è una strategia molto utile per il lungo termine, quindi serve pazienza e tempo.

Conclusioni

Bene, abbiamo visto come fare SEO su Instagram in modo da ottenere una crescita organica del proprio profilo.

Conoscevi già queste regolette? Fammelo sapere nei commenti.

[Voti: 0   Media: 0/5]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui