Dropshipping: cos’è e come funziona

0

Il dropshipping è un sistema di vendita sempre più apprezzato dalle persone. Questo perché permette di avviare un’attività commerciale potenzialmente redditizia anche a coloro che non hanno grandi capitali iniziali di investimento.

Con questo non voglio spingerti a iniziare subito, quanto piuttosto a prendere in considerazione i vantaggi e gli svantaggi di questa forma di commercio per capire se può essere la soluzione migliore per te.

In questo articolo vediamo quindi cos’è e come funziona il dropshipping.

Come funziona il dropshipping

Cos’è il dropshipping

Cos’è il dropshipping? Il dropshipping è una formula che ti permette di avviare un business online con pochi investimenti.

In pratica ti permette di vendere uno o più prodotti online senza essere tu il produttore e senza aver bisogno di un magazzino fisico per conservare la merce.

Tu sei il venditore e non possiedi fisicamente e concretamente la merce, però ti occupi di proporla e promuoverla a un determinato pubblico. E’ chiaro che alla base di questa attività ci sarà un accordo tra te e il fornitore.

Lui mette a disposizione il prodotto e tu in cambio ti occupi di farlo conoscere a più persone possibile per venderlo. Non si tratta però del metodo delle affiliazioni. I prodotti dovranno essere effettivamente su una piattaforma e-commerce, con un carrello e un procedimento all’acquisto.

Tu non riscuoti una percentuale sul prodotto come con le affiliazioni, ma sarai tu a decidere il prezzo finale del prodotto che vendi, calcolando ovviamente le varie spese come: costo del prodotto da comprare dal fornitore, spedizione, abbonamenti o costi ricorrenti della piattaforma (come Shopify), pubblicità sui social e/o Google per promuovere il prodotto, eventuale customer care per problemi o domande dei clienti.

Man mano che le persone acquisteranno il tuo prodotto dovrai girare gli ordini al fornitore, che si occuperà della spedizione e renderai all’azienda produttrice i soldi che gli spettano.

Come funziona il dropshipping: tutti i vantaggi

A questo punto sono certo che ti interessa conoscere qualche dettaglio in più, così da capire come funziona il dropshipping davvero e procedere poi con l’individuare i migliori fornitori dropshipping.

Basso investimento iniziale

Non hai da affittare o comprare un magazzino fisico, non devi sostenere dei costi di produzione. Tutto quello che devi fare è comprare un dominio e pagare un esperto affinché ti crei il sito di e-commerce, o farlo da solo grazie anche agli strumenti disponibili online.

Dovrai fare un business plan e valutare tutte le eventuali opzioni, calcolando tutte le spese iniziali e valutare quanto investire inizialmente. Dovrai anche occuparti della pubblicità del prodotto o pagare qualche professionista che lo faccia al posto tuo. Questo aspetto è molto importante in quanto il tuo business si baserà tutto (o quasi) sulla pubblicità.

Paghi il fornitore solo a prodotto venduto

Non devi comprare i prodotti in anticipo, ti ricordo che tu non possiedi fisicamente la merce. Perciò non devi pagare il fornitore fino a quando il prodotto non lo hai venduto.

Questo ti permette di evitare di comprare merce che potresti anche non riuscire a vendere.

Niente spedizioni di cui occuparsi

Non sei tu che ti occupi di spedire il prodotto. Tutta la parte della logistica è a carico del fornitore. Non hai bisogno nemmeno di tenere l’inventario in verità.

Si tratta come puoi vedere di un processo molto più snello per te, perché fondamentalmente devi occuparti del marketing e poco più.

Quali sono i migliori fornitori dropshipping?

Questa probabilmente è la parte più difficile. Individuare i migliori fornitori dropshipping richiede un certo impegno, specialmente se non vuoi buttare via il tuo tempo e i tuoi soldi in attività di marketing che non ti porteranno a nulla.

Devi infatti individuare qualcuno che ti metta a disposizione prodotti di qualità e che siano affidabili.

Per individuare i migliori fornitori quindi ti suggerisco sempre di leggere le recensioni online e di valutare con attenzione tutti gli aspetti più importanti: ricorda che il prodotto non è di tua proprietà, ma a metterci la “faccia” sei tu.

Vediamo quali sono i migliori fornitori dropshipping:

Oberlo

Oberlo è un app di Shopify e si integra con la piattaforma ecommerce. Grazie ad Oberlo puoi scegliere e valutare di aggiungere al tuo e-commerce migliaia di prodotti, grazie anche all’integrazione con AliExpress e non solo. Infatti potrai trovare anche fornitori selezionati direttamente da Oberlo che sono molto più affidabili.

Su Oberlo puoi trovare le immagini dettagliate dei prodotti, dettagli e prezzi.

Oberlo è probabilmente il migliore strumento per iniziare a guadagnare con il dropshipping e il più affidabile.

Spocket

Grazie a Spocket puoi trovare fornitori con sede principalmente negli Stati Uniti e in Europa.

I processi degli ordini sono completamente automatizzati, quindi potrai occuparti soltanto del marketing e della gestione dell’e-commerce.

Printful

Anche se Printful funziona più che altro con la formula del print on demand, è possibile anche utilizzarlo con la formula del dropshipping.

Inoltre, volendo, mette a disposizione anche il magazzino in caso volessi ordinare un numero elevato di prodotti. Printful si occuperà poi della spedizione, in stile Amazon.

Leggi anche: Come guadagnare con il print on demand

Conclusioni

Bene, abbiamo visto cos’è e come funziona il dropshipping. Solitamente un buon margine di guadagno con il dropshipping è intorno al 20%, a volte anche di più (dipende dal prodotto e dalle tue capacità di marketing). Quindi se raggiungi €1.000 di vendite, il tuo profitto sarà di €200.

Prima di iniziare ad utilizzare questa formula prenditi del tempo per mettere in chiaro tutte le valutazioni del caso in modo da evitare eventuali perdite di denaro e investimenti sbagliati.

[Voti: 0   Media: 0/5]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui